22 giugno 2011

Jost Pieper

L'attore che impersonifica Max van Weyden è Jost Pieper, nato il 24 agosto 1972.

Parla tedesco (è la sua madrelingua), ma anche inglese e francese. Inoltre parla un pò di Swahili, in quanto ha studiato presso la Mwangaza School di Kisumu, in Kenya.

Balla il tango, sa cantare (è un baritono), e suona chitarra e pianoforte, è un grande nuotatore ed è bravo nello scherma.

Ha fatto l'Accademia di Musica e Teatro "Felix Mendelssohn Bartholdy" di Lipsia, dopodiché ha partecipato a numerose opere teatrali e produzioni televisive:

    SOKO Leipzig – (2000)
    Love Hurts, regia di Susanne Zanke (2004)
    Il commissario Zorn (Der Ermittler) – episodio 4x03 (2004)
    Alphateam – Die Lebensretter im OP – (2004)
    St. Angela – (2004)
    Il nostro amico Charly (Unser Charly) – episodio 11x12 (2006)
    Hinter Gittern - Der Frauenknast – 40 episodi (2002-2007)
    La strada per la felicità (Wege zum Glück) – 101 puntate (2007)
    Die Geschichte Mitteldeutschlands – episodio 9x01 (2007)
    Die Rosenheim-Cops – episodio 9x23 (2010)

Eccolo in un duello improvvisato sul set di Händel – Das Geheimnis eines Genies, dove Jost incara Händel da giovane:

5 commenti:

  1. peccato che abbia quel ruolo antipatico ne La strada per la felicità!....
    pure io parlo swahili, ho casa in Kenya da oltre 30 anni.... paese stupendo!

    non sono anonima.... sono Marilena, ma non riesco a mettere il mio nome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena! Ti ho riconosciuta subito :)

      Ho letto che Jost fa un sacco di beneficenza, e spesso è tornato in questa scuola in Kenya per insegnare; una belle persona insomma, moooolto lontana dal suo personaggio :D

      Elimina
  2. il suo personaggio è davvero odioso "-_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'attore è bravissimo a rendere la follia di Max!

      Elimina